Santuario Madonna della Stella

Sito ufficiale del Santuario Madonna della Stella (BS)

CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI PER IL RESTAURO

inserito da Don Renzo On ottobre - 3 - 2014

cc. SANTUARIO MADONNA DELLA STELLA

IBAN- IT98L0857511201000000182010

IL SANTUARIO

La storia del Santuario Madonna della Stella è ben documentata sin dalle sue origini che prendono il via dall’apparizione della Vergine nel 1536 sul colle della Selva,denominato in seguito della Stella, situato sopra i Comuni di Concesio, Cellatica e Gussago. Seppure tra alterne vicende di splendore e di abbandono susseguitesi nel corso dei secoli, la devozione alla Vergine del popolo bresciano ha sempre consentito di recuperare , restaurare e conservare il Santuario e le opere che vi sono custodite.

IL LEGAME CON PAOLO VI

Il Santuario della Madonna della Stella fu senz’altro il più caro nel cuore di Papa Paolo VI, fu il Santuario della sua infanzia, il primo a cui saliva da bambino, con genitori e fratelli, quello che vedeva dalla finestra della sua casa natale. Alla “Stella” rimase fedele durante tutta la sua vita: continuò a salirvi per pregare durante tutta la sua vita sacerdotale. Nelle brevi visite alla famiglia, non mancava di visitarlo, abitudine che conservò anche da Arcivescovo di Milano.
Come testimonia autorevolmente Mons. Pasquale Macchi , segretario di Paolo VI, in una lettera a don Pasini (uno degli ultimi Rettori del Santuario):

“… accompagnai più volte l’allora Arcivescovo di Milano in visite rapide ma sempre assai devote alla Madonna della Stella. Il ricordo della Madonna e del Santuario era assai vivo in Lui. A Milano, più volte, mi confidò che avrebbe desiderato terminare i suoi giorni come Rettore del Santuario della Stella per dedicarsi ivi alla preghiera, alla confessione ed alla predicazione….”

I RESTAURI

In questi ultimi anni , sotto la guida dell’attuale Rettore, don Renzo Delai, sono stati fatti alcuni importanti interventi: il rifacimento del tetto , della rete pluviale e l’istallazione dell’impianto di riscaldamento a pavimento; interventi che hanno consentito il risanamento ambientale del luogo interrompendo il fenomeno delle infiltrazioni e la risalita di umidità dal terreno.
Da ultimo, nel novembre 2013 con l’autorizzazione della Curia e degli organi di Tutela e grazie al contributo di Fondazione Comunità Bresciana , ASM , altri enti e la popolazione dei fedeli, ha preso avvio il restauro conservativo degli apparati decorativi interni,ad opera delle restauratrici Alba Tullo e Luisa Pari. Questo lotto, il primo dei quattro previsti, si è concluso nell’aprile di quest’anno e ha interessato le pareti e la volta del presbiterio per un costo di € 65.000,00.

IL PROGETTO

Attualmente il progetto di restauro per avviarsi al suo completamento prevede lo svolgersi dei tre lotti successivi, costituiti dalle due navate laterali e dalla navata centrale.
Come per il precedente lotto si prevede la rimozione dell’intonacatura grigia effettuata negli anni 80 che ricopre tutte le pareti e il cornicione e il conseguente scoprimento e risanamento delle decorazioni originali, alcune delle quali, cinquecentesche , risalgono alla costruzione del Santuario ed erano sconosciute, come la bella stella riscoperta sul cornicione del presbiterio.
Il costo complessivo del restauro, è di € 185.000,00.
Nella speranza che ognuno, secondo il proprio desiderio e le proprie possibilità voglia contribuire a restituire a questo luogo la sua originale bellezza e a garantirne la conservazione, è stato aperto un cc intestato a:

cc. SANTUARIO MADONNA DELLA STELLA

BCC Agro Bresciano IBAN- IT13R0857511201000000183875

Comments are closed.